giovedì 12 dicembre 2013

Perché le derivate fanno tutte (o quasi) cagare!

Ok, questo articolo è un rant scritto da un talebano che non ha nessun diritto di scrivere quello che sta per scrivere.
Ma dato che sono un presuntuoso lo scrivo lo stesso!
In tanti nel mondo Gnu/Linux raccontano che una delle risorse più grandi ed una dei suoi limiti è la differenziazione arrivando ad utilizzare, come concetto, "biodiversità."
Benissimo, iniziamo con lo sfanculare senza tema il termine biodiversità, "bio" significa vita ed una vita ha un diritto di esistere indipendentemente dalla sua utilità, un software invece NO! Puoi augurargli la morte immediata senza essere un mostro.
Ora parliamo della differenziazione.
Facciamo un paio di distinguo, che sono importanti per capire il mio punto di vista. Il primo è tra lecito ed opportuno. Poter fare una cosa, non significa che si debba per forza fare o che sia un vantaggio se viene fatta. Quindi la risposta si ma possono farlo è mediamente una cazzata.
Il secondo distinguo è tra derivato e fork. Il primo si ha quando io prendo il lavoro di qualcuno e lo modifico ma mantengo i rapporti con il progetto base, leggi, beneficio degli sviluppi futuri.
Il Fork invece è quando parti da un progetto e ti ci stacchi completamente, sviluppando, da quel momento in avanti in proprio, per seguire i tuoi interessi.
Ultimo appunto, il prodotto derivato ha senso solo se mantiene la compatibilità con il progetto madre altrimenti è solo un leech di merda e deve morire!
Il Fork invece, può essere uno spreco di risorse e può non portare ad alcun risultato, ma ha sempre una sua dignità.
Ora, il mondo GNU/Linux è pieno di prodotti derivati che aggiungono poco o niente al progetto madre ma che reinventano la ruota cento volte cambiando una mezza sfumatura di grigio.
Poi, ci riempiamo spesso la bocca con il concetto di comunità e altrettanto spesso ci dimentichiamo del significato profondo che questo ha. Essere in una comunità, non significa che ognuno si deve fare i cazzi propri, ma che dovrebbe pensare al bene comune e, come spiega Tucker nel dilemma del prigioniero, se tutti lo facessero, si otterrebbe un equilibrio globalmente migliore di qualunque altro, peccato che concluda dicendo che questo equilibrio sia instabile e perché?
Lui non lo dice, lo dico io, siamo dei coglioni egoisti.
E quindi siamo pieni di progetti derivati che aggiungono poco, spesso niente al panorama ma, in compenso frammentano risorse e fanno solo rumore.

Ma possono farlo oppure, per essere più poliglotti it's open source, baby. Verissimo, lo so che possono farlo, ma nel farlo fanno una cazzata e per inciso, fanno un danno a tutta la comunità.
La soluzione?
Cercate di seguire solo progetti non derivati o quelli che mantengono compatibilità binaria, il resto, fate la macumba insieme a me perché muoiano rapidamente.

Ma tu come ti permetti, non sei un dev, non hai diritto...
Hai perfettamente ragione nel dirmi questo, non ho nessun diritto, nonostante questo, puppalo!